Dipinti

Descrizione del dipinto di Leonardo da Vinci "Ritratto di Ginevra de Benchi"

Descrizione del dipinto di Leonardo da Vinci


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'opera di Leonardo Da Vinci "Ritratto di Ginevra de Benchi" si riferisce alle prime opere dell'artista. L'artista ha spesso dipinto donne, questa è una delle caratteristiche distintive del suo lavoro. Inoltre, i lineamenti del viso sono disegnati in modo così netto e vivido che non è affatto difficile indovinare i pensieri e i sentimenti dei modelli.

Lo stesso vale per questa immagine. Raffigura Ginevra d'Amerigo de Benchi, poetessa di Firenze alla fine del XV secolo. Secondo ricercatori ed esperti, forse questo è uno dei primi ritratti psicologici dell'epoca, in cui l'umore della tristezza è particolarmente pronunciato.

Secondo il presupposto, ciò è dovuto al fatto che la ragazza non molto tempo fa ha vissuto una rottura con l'ambasciatore veneziano Bernardo Bembo. Questa sensazione è particolarmente accentuata dal gioco di luci e ombre, che è stato magistralmente interpretato da Leonardo Da Vinci. L'enfasi è posta sul viso pallido della ragazza, i suoi occhi e gli zigomi larghi, che spiccano soprattutto sullo sfondo scuro del paesaggio, che è raffigurato sullo sfondo. La tristezza della ragazza è ulteriormente enfatizzata dai contorni leggermente sfocati del suo corpo: questa è una tecnica speciale chiamata sphumato.

Leonardo Da Vinci ha introdotto un numero sufficiente di innovazioni nell'arte delle belle arti e in questo quadro ha anche applicato ciò che non è del tutto caratteristico dei ritratti italiani del Rinascimento. Quindi, il volto di Ginevra è rivolto a destra e non a sinistra, come era caratteristico delle tradizioni della ritrattistica.

Le controversie degli esperti non diminuiscono fino ad oggi su questa immagine. Alcuni di loro credono che il ritratto di Ginevra sia ritagliato, cioè le mani della ragazza dovrebbero essere ancora visibili. Ciò è collegato alla tesi di Leonardo, in cui scrisse che le persone sono meglio rappresentate con le mani, perché caratterizzano al massimo lo stato di una persona e il suo mondo interiore.

Inoltre, la collezione del Castello di Windsor ha conservato un disegno che raffigura mani femminili, le cui proporzioni corrispondono sorprendentemente al ritratto di Ginevra. Chissà, forse questa è una continuazione dell'immagine.





Vrubel Swan Princess Descrizione Pictures


Guarda il video: La Madonna Sistina - Raffaello (Potrebbe 2022).