Dipinti

Descrizione dell'opera Leonardo da Vinci L'Ultima Cena

Descrizione dell'opera Leonardo da Vinci L'Ultima Cena



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'Ultima Cena è un affresco di Leonardo De Vinci, che viene presentato nella forma di una scena dell'ultima cena di Cristo circondata dai suoi discepoli. L'artista lo creò negli anni 1495-1498 in un monastero chiamato "Santa Maria" situato a Milano. Questo lavoro è abbastanza tradizionale per quell'epoca. Si trova nel refettorio del monastero.

L'artista iniziò il suo lavoro nel 1495, e fu completato tre anni dopo, a causa di interruzioni nel processo. Ad oggi, sono note tre copie dell'affresco che, secondo i presupposti della critica d'arte, sono state create dall'artista assistente. Il dipinto ha già guadagnato lo status onorario di una vera pietra miliare del Rinascimento grazie alla profondità di prospettiva correttamente riprodotta, che è stata in grado di cambiare il vettore di direzione associato allo sviluppo della pittura in Occidente.

Secondo i critici d'arte, il momento rivela chiaramente il momento in cui Gesù pronuncia parole riguardo al fatto che uno degli apostoli sarà il suo traditore, così come la reazione alle parole di Gesù di ciascuno dei suoi discepoli.

Quasi tutte le opere precedenti dell'artista su questo argomento hanno dato a Jude un'eccezione nella forma della sua posizione al tavolo separatamente dagli altri studenti, dove si trovava di fronte a loro, o nelle opere precedenti Gesù era raffigurato con tutti i suoi studenti tranne Jude.

Puoi vedere chiaramente come Giuda stringe in mano una piccola borsa, molto probabilmente il significato di ciò che è l'argento in essa, che Giuda ha ricevuto per aver tradito il suo mentore o rappresentato nelle sue mani come un'allusione al suo ruolo chiave tra tutti e dodici gli studenti, che interpreta come il tesoriere più importante. È l'unico dei dodici apostoli raffigurato con un gomito appoggiato su un tavolo. Il coltello raffigurato nella mano di Pietro molto probabilmente dirige lo spettatore sulla scena che si svolge nel Giardino del Getsemani durante la detenzione di Cristo.





Dipinti di Jean Baptiste Simeon Chardin


Guarda il video: Leonardo da Vinci - Gioconda (Agosto 2022).