Dipinti

Descrizione del dipinto di Salvador Dali "Torri"

Descrizione del dipinto di Salvador Dali


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Questa immagine non è uno dei capolavori di fama mondiale di Salvador Dalì. E probabilmente pochi sanno addirittura della sua esistenza. La creazione di questa tela ebbe luogo nel periodo chiamato dall'autore stesso: "Il surrealismo sono io!"

I cambiamenti fondamentali nella vita personale e nella visione del mondo di Dalì lo portano dal cubismo a un surreale riflesso della realtà. Nuove idee iniziano ad apparire nei dipinti, incarnati nelle forme e nelle immagini più imprevedibili.

A prima vista, la piccola immagine di Dali sulla "Torre" dà l'impressione di un'alienazione sublime e un desiderio di solitudine in questo mondo difficile. Su uno sfondo piuttosto sfocato, scritto in sabbia e colori pastello di tonalità, due figure di alte torri si ergono in lontananza. Che, come se sporgendosi l'uno verso l'altro per condividere qualcosa di nascosto. E le nuvole galleggiano sopra di loro, e al centro c'è una macchia bianca, un po 'opaca, come un raggio di speranza.

Era come se Dalì ci spingesse a pensare che anche nel deserto, su un terreno così collinoso e incapace di vita, c'è sempre un raggio di speranza per il meglio, e dovrebbe essere visto come l'enfasi principale del maestro. E alte torri - che simboleggiano la grandezza umana, si trovano comunque ai lati. La loro grandezza dipende dalla luce del sole, cioè dalla speranza e dalla fede dell'uomo nella sua stessa forza.

Particolarmente attraente nella foto non è la grandiosità delle torri, non la distesa del deserto collinare, ma la luce del sole che sembra provenire dall'interno e penetrare nell'anima. Più a lungo da guardare. Più forte è la luce, maggiore è il sentimento di speranza! L'autore stesso sembra trasmettere questo sentimento naturale della correlazione tra reale e desiderato nella nostra vita. Torri: un riflesso dell'uomo nel mondo naturale.





Foto di Andrea Mantegna


Guarda il video: Storia dellarte #28: Surrealismo (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Martel

    È esclusivamente la tua opinione

  2. Iulian

    Bravo, quali parole ..., una grande idea

  3. Nikoshakar

    Che parole... idea super, notevole

  4. Borden

    Hai torto. Inviami un'e -mail a PM.

  5. Dacey

    la risposta giusta

  6. Chayton

    È d'accordo con te



Scrivi un messaggio