Dipinti

Descrizione del dipinto Pablo Picasso “Violino”

Descrizione del dipinto Pablo Picasso “Violino”


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I dipinti di Picasso non furono riconosciuti da nessuno per molto tempo, dal momento che nessuno li capiva affatto, e quelli che trovavano un certo fascino in essi potevano essere contati sulle dita di una mano. Questo è continuato fino a quando ha iniziato a scrivere nel suo stile, chiamato Cubismo. E i suoi migliori dipinti sono stati dipinti in una fase iniziale della sua vita, e tra questi c'è "Violin", l'anno della scrittura, che è il 1912. Inoltre, l'artista, come sempre, si allontana dall'immagine tradizionale degli oggetti, preferisce dare allo spettatore l'opportunità di comprendere ciò che ha visto e comporre un'immagine completa.

Quindi il violino viene smontato in centinaia di piccole parti, che tutti possono mettere insieme. Inoltre, tutti i singoli dettagli di questo violino sono riuniti insieme, ognuno di essi è disegnato con altissima precisione e dettaglio. L'obiettivo dell'artista non era l'immagine del violino stesso, ma il desiderio di catturare la musica che si può ottenere usando il violino. Musica che suona in sincronia con il lavoro dell'artista stesso, portato in quel momento dalla musica e dagli strumenti musicali.

Il dipinto è collocato in un ovale ovoidale, secondo l'idea dell'artista, era l'ovale che avrebbe dovuto ricordare allo spettatore il violino. Al fine di mostrare allo spettatore che questo è davvero un violino Picasso incunea elementi di legno nell'immagine, che servono a ricordare meravigliosamente che prima che lo sguardo sia un vero violino, che solo un pensatore può vedere.

Il dipinto è stato scritto nello stile del cubismo, ma questo non è il cubismo iniziale, ma la sua comprensione più matura, che l'artista esprimerà nei dipinti successivi, il tutto ponendo anche ai suoi fan un compito irrisolvibile, e la domanda è: cosa voleva dire il grande maestro in questo quadro ? Picasso aveva diversi dipinti simili, poiché questo periodo del suo lavoro era interamente dedicato alla musica, e quindi un anno dopo, nel 1913, apparvero il dipinto "Violino e uva", "Clarinetto e violino" e molti altri dipinti dello stesso soggetto.

Avendo vissuto una vita lunga e fruttuosa, l'artista ha cambiato molte direzioni nell'arte, ma il cubismo rimane ancora l'apice della sua opera.





Rubens dipinge tre grazie


Guarda il video: ANTONIO VIVALDI - LE QUATTRO STAGIONI - Filarmonica della Scala diretta da Riccardo Muti (Potrebbe 2022).