Dipinti

Descrizione del dipinto di Yefim Volkov “Al monastero”

Descrizione del dipinto di Yefim Volkov “Al monastero”


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Tutti i dipinti dell'artista in un modo o nell'altro riflettevano il dolore che si nascondeva nella sua anima. Amava ritrarre gli anziani e i monaci fuggiti dalla realtà del mondo. Hanno trovato rifugio nei monasteri.

Volkov amava incredibilmente la natura della Russia centrale. Durante un viaggio in Crimea, il sud non lo impressionò. Lo spettatore ha una magnifica immagine. Vediamo una costa rocciosa, un fiume, una vegetazione lussureggiante e alberi ombrosi. I colori succosi sono così naturali che sembra che questa non sia una foto, ma una fotografia.

Dietro gli alberi a sinistra si trova un monastero. È tutto bianco ed è uno dei più brillanti di tutto il quadro. Prima che lo spettatore appaia un monaco che cammina per l'acqua. La trama è così semplice. Tutto ciò che accade è completamente banale, ma è in questo che sta la bellezza. Vasiliev con straordinaria abilità trasmette il fascino della natura russa.

L'immagine si chiama "Al monastero" non è casuale. L'uomo trovò pace nel monastero, ma tutta la natura che lo circondava lo disponeva. È così ordinaria e semplice, ma allo stesso tempo incredibilmente meravigliosa, davvero grandiosa. Il tranquillo splendore del fiume, la vegetazione lussureggiante e il cielo maestoso. Non c'è nulla in questo mondo che possa essere paragonato alla bellezza della natura nella Russia centrale.

Vasiliev ha usato colori tenui nella sua creazione. Sono il più naturali possibile, ma leggermente ovattati. L'artista trasmette le ricche sfumature di verde, la bellezza del cielo estivo, il fascino speciale dell'acqua calma. La costa rocciosa è più chiaramente definita. Lo spettatore pensa che le pietre siano voluminose. La scala che scende dalla collina alla riva sembra essere altrettanto tangibile. Ciascuno dei suoi passaggi è spiegato in modo incredibilmente chiaro. La figura del monaco è abbastanza scura, i tratti del suo volto non sono scritti deliberatamente per enfatizzare la tipicità della sua immagine.

Per Vasiliev, ogni dettaglio era importante. È da queste insignificanti insignificanti che si forma un quadro enorme, davvero grandioso.





Processione religiosa di Pasqua Perov


Guarda il video: Mille anni a Camaldoli (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Jerrold

    In esso c'è qualcosa. Ringrazio per l'aiuto in questa domanda, ora lo saprò.

  2. Stevie

    Tui hai torto. Scrivimi in PM, parlane.

  3. Bradlee

    Segnalibrato.



Scrivi un messaggio