Dipinti

Descrizione del dipinto Fedor Vasilyev "Dopo la pioggia"

Descrizione del dipinto Fedor Vasilyev


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il pittore Fyodor Vasilyev nella sua vita dipinse molti paesaggi che furono riconosciuti dai suoi contemporanei. L'artista crea l'immagine “After the Rain” nel 1869. Ora è esposto a Mosca, in una delle sale della Galleria Tretyakov.

A prima vista, il semplice paesaggio "Dopo la pioggia" attira lo spettatore con lo splendore della natura, della tranquillità e della freschezza. Fyodor Vasilyev è stato particolarmente in grado di trasmettere magistralmente attraverso il paesaggio poco appariscente tutta la grandiosità, il mistero e la magia di madre natura.

Guardando la tela, lo spettatore può sentire la freschezza dell'aria dopo che è appena passata la pioggia. L'aria nella foto è apparentemente umida. L'artista è sorprendentemente chiaramente riuscito a trasmettere l'atmosfera di una giornata estiva dopo una buona pioggia. Si può vedere che l'intera strada è coperta di pozzanghere e slavata, ora è difficile per carri e cavalli che la attraversano. Una grande quantità di acqua accumulata nei fossati lungo la strada, il che significa che la pioggia era pesante. Sullo sfondo è visibile il sole che scruta.

In primo piano sulla tela, lo spettatore vede una strada rurale sfocata che cavalca un carro con fieno lungo di esso. Il carro è trainato da due cavalli, i contadini sono seduti su di esso. Lungo i bordi della strada si possono vedere alberi rinfrescati dall'umidità, alcuni giacciono, spezzati da un forte vento. Gran parte della tela è occupata dall'immagine del cielo. Vasiliev presta sempre grande attenzione al cielo nelle sue opere. Gran parte del cielo è blu brillante. La sua parte inferiore è luminosa dai raggi del sole emergente.

L'immagine "Dopo la pioggia" lascia un'impressione gioiosa ed eccitante nell'anima dello spettatore. La tela piace per la sua freschezza, perché la natura è rinnovata dalla pioggia, i verdi sono pieni di umidità vitale. L'immagine è come una vivente, sembra che i cavalli si stiano muovendo ora e la brezza sposterà le foglie secche degli alberi. L'artista era molto affezionato alla natura russa e con tutto il suo amore l'ha trasferita sulle tele.





Klimt Tree


Guarda il video: Paolo Nori presenta I RUSSI SONO MATTI - Corso sintetico di letteratura russa 1820-1991 (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Katlynne

    Dormici su.

  2. Amma

    Mi scuso, ma non è assolutamente necessario per me. Ci sono altre varianti?



Scrivi un messaggio