Dipinti

Descrizione del dipinto di Vincent Van Gogh “Una strada con cipressi e una stella”

Descrizione del dipinto di Vincent Van Gogh “Una strada con cipressi e una stella”


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Vincent Van Gogh ha dipinto il quadro “Strada con cipressi e una stella” già in un manicomio vicino a Saint-Rémy. Questo è stato l'ultimo anno della sua vita, quando periodi di follia si sono alternati a periodi di illuminazione. Nell'ultimo anno, Van Gogh ha creato un centinaio di dipinti e oltre un centinaio di disegni.

I dipinti principali dell'ultimo anno sono paesaggi e nature morte, in cui la tensione nervosa in combinazione con il dinamismo è particolarmente evidente. Nell'immagine descritta, una lunga strada tortuosa che porta davanti a un vecchio hotel con una debole luce alle finestre. Al centro dell'immagine c'è un enorme cipresso dritto, cupo, così come lo stato d'animo dell'artista durante questo periodo.

La parte superiore della tela è un magnifico panorama: un'alta canna gialla creata da lunghe pennellate, alberi e nuvole ben definiti. La raffinatezza e la filigrana dell'opera rimasero con Van Gogh anche durante il periodo in cui creava 2-3 dipinti e diversi disegni alla settimana.

Lo psicologo può trovare in questa immagine un riflesso delle paure dell'artista. La strada passa vicino all'hotel e non va da nessuna parte, il campo e il cielo competono con il freddo. Diverse persone sono visibili sulla strada.

Questo lavoro è interessante per gli astronomi. L'artista ha raffigurato una luna nuova, una stretta falce trasformata in cipresso. Ecco come appariva la luna al momento della pittura a metà aprile 1890. A sinistra, l'artista ha raffigurato altri due oggetti: Mercurio e Venere. È interessante che abbia dipinto questi due pianeti in una forma a specchio. Tuttavia, la luna è rimasta intatta.

Questo non è l'unico esperimento di Van Gogh con il cielo capovolto. Una delle tele più famose è la Notte stellata, al centro della quale vi è una spirale a stella che ricorda l'immagine speculare di una galassia. Oggi è improbabile che riesca a capire cosa significasse il cielo invertito per l'artista. Tre mesi dopo è morto.





Victor Borisov-musatov


Guarda il video: Van Gogh - Camera da letto (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Burdett

    Quante volte una persona deve scegliere tra una tetta tra le mani e una gru che si libra sopra la testa. Ma in realtà, sceglie tra paure. Ha paura di lasciare tutto così com'è, se non si adatta a lui. E ha paura che non raggiunga ciò che spera, ma perderà la tita.

  2. Xavian

    Il blog è super, tutti sarebbero così!

  3. Rawling

    Ti consigli.

  4. Akshat

    Che proietta?

  5. Tygokinos

    Che frase divertente

  6. Barend

    Hai certamente ragione. In esso qualcosa è anche penso, ciò che è un pensiero eccellente.

  7. Abd Al Rashid

    Scusa per aver interferito ... Conosco questa situazione. Discutiamone.



Scrivi un messaggio