Dipinti

Descrizione del dipinto di Claude Monet “La Senna a Rouen”

Descrizione del dipinto di Claude Monet “La Senna a Rouen”



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Questa immagine si riferisce al primo periodo dell'artista. Scritto nel 1872, coincise con il tempo con un altro dipinto più famoso di "Impression" di Claude Monet, che segnò una nuova tendenza nella pittura dell'Europa occidentale: l'impressionismo.

Monet cercava non solo di trasferire fotograficamente la natura sulla tela. Per l'artista era importante trasmettere l'impressione degli oggetti circostanti, che ogni minuto potevano cambiare il loro aspetto sotto l'influenza della luce solare o semplicemente inaspettata vicinanza ad altri oggetti. Monet respinse i principi della pittura accademica, per i quali era estremamente importante osservare il passaggio dalla luce all'ombra.

L'artista ha deciso di fidarsi del suo occhio e di riscoprire così la natura. Ecco perché sulle tele dell'impressionista, tutti gli oggetti sono, per così dire, leggermente imbrattati da un soffio d'aria. L'immagine di Monet perde la sua scorrevolezza, sebbene allo stesso tempo acquisisca la capacità di catturare anche i più piccoli movimenti in natura. Per questo motivo, sembra che la vita stessa sia riversata sulle tele dell'artista e che lo spettatore abbia il ruolo di osservatore per il suo flusso infinito.

Tutte le caratteristiche di cui sopra delle tele impressionistiche di Monet possono essere applicate liberamente non solo alle opere di Monet ben note come "Breakfast on the Grass" e "Impression", ma anche alla tela "Hay in Rouen".

Il dipinto raffigura un fiume che stupisce lo spettatore con la sua vitalità. Sembra che sia il riflesso errato nell'acqua delle navi, sia il tessuto verde delle foglie, che ondeggiano a malapena dai venti, stanno accadendo qui e ora, e non più di cento anni fa. Ancora un po 'di più - e sentiremo l'odore dell'erba, sentiremo il suono delle foglie. Questa sensazione è tutt'altro che accidentale, è spiegata dalla tecnica impressionistica, che Monet ha usato per i suoi primi lavori.





Pittura di Fedor Rokotov


Guarda il video: Lopera del lunedì, seconda serie - i covoni di Claude Monet (Agosto 2022).