Dipinti

Descrizione del dipinto di Edgar Degas "Autoritratto"

Descrizione del dipinto di Edgar Degas


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Davanti a noi sono due autoritratti del grande artista Edgar Degas. Perché due autoritratti contemporaneamente? Vengono semplicemente eseguiti in diversi anni. Al primo autoritratto, Degas è ancora giovane e inesperto, ha ancora tutto da fare e ha ancora molto da affrontare e sopportare tutte le difficoltà del destino. Lavorare su capolavori, delusioni dal destino e nella vita personale di dolore e vittoria è ancora avanti. Tutto è avanti e quindi il suo viso è calmo e sicuro di sé. È solo che gli occhi sono terribilmente tristi. Ma allo stesso tempo, il giovane Degas ha già in mano delle nappe, il che significa che il glorioso percorso del grande pittore è già iniziato ed è quasi sull'orlo della sua fama.

E il secondo autoritratto? Tutti uguali Degas, ma solo nella mezza età. Un aspetto diverso, una postura diversa. Ci mostra già che è diventato una persona molto importante. Lo fa con un abito formale e un cilindro tra le mani. Ciò si è rivelato discreto e strutturalmente vero. Ma ... Ancora una volta lo sguardo, è diventato ancora più triste.

Questo sguardo ci dice solo una cosa: essendo diventato un artista popolare e famoso, non è diventato una persona felice. E tutta questa nobile canutiglia intorno a lui non è altro che una semplice canutiglia di Natale - oggi c'è, e dopo le vacanze - in una scatola. Ma allo stesso tempo è chiaro che è già un uomo di famiglia - dà uno sguardo: barba, corporatura. Ma non ci sono più pennelli nelle mani. Solo per posa e costume ci dice che ha raggiunto la prosperità e questa è forse l'unica cosa che è riuscito ad acquisire in tutti i suoi anni.

Si può vedere che Edgar Degas è ancora spietato con se stesso, si scrive così com'è, non si lascia ingannare. Sebbene in realtà, il suo percorso del creatore fosse probabilmente il più sofisticato, ed era ben noto all'epoca, e ora è ricordato e amato dagli intenditori del bello. Questi autoritratti sono forse i più impeccabilmente eseguiti e non danno allo spettatore l'illusione della felicità dell'artista.





Ultima crociera nave da crociera


Guarda il video: Tamara de Lempicka: vita e opere in 10 punti (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Re'uven

    È la risposta semplicemente ammirevole

  2. Wetherly

    così congratulazioni ... =)

  3. Cristobal

    Non sono soddisfatto di te

  4. Sachio

    Sì, la qualità probabilmente non è molto ... Non guarderò.



Scrivi un messaggio