Dipinti

Descrizione del dipinto di Jean Auguste Ingres "Edipo e la Sfinge"

Descrizione del dipinto di Jean Auguste Ingres



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Fondamento della sua famosa opera, Ingres pose la leggenda greca antica prevalente della Sfinge. La Sfinge è un terribile mostro con una testa femminile e ciondoli, ma allo stesso tempo ha un corpo di leone, la coda di un serpente a sonagli e enormi ali bianche.

Ogni viaggiatore che vuole approfondire Tebe, questo mostro ha fatto un indovinello famoso, su un animale che può camminare su due, tre e quattro zampe. I viaggiatori che non sono in grado di indovinare la verità, il mostro Sfinge ha sempre divorato.

L'antico eroe greco Edipo riuscì a dare la risposta corretta all'enigma della Sfinge e in risposta il mostro saltò dalla cima della montagna e si schiantò contro le rocce.

La tragica e triste storia della vita di Edipo, che raccontava del suo arrivo a Tebe, dell'omicidio di suo padre per ignoranza dei suoi cari, nonché del matrimonio frettoloso di sua madre e della nascita di quattro figli in incesto, costringevano spesso gli artisti a dipingere quadri su questo. Successivamente, Edipo fu espulso dai suoi stessi figli da Tebe.

Lavorando sulla composizione del suo famoso dipinto, Ingres decide di rappresentare il momento del duello mentale di Edipo con il mostro, il cui prezzo era la vita di Edipo e la libertà della città. Il mostro fece irruzione a Tebe, ma nessuno fu in grado di sconfiggerlo in una battaglia mentale.

Nell'angolo destro della sua composizione, l'artista agita una donna straordinaria con il corpo di un leone - la Sfinge, che simboleggia il suo lato mostruoso scuro di fronte al bene e alla luce. Il protagonista di Edipo, al contrario, è illuminato dal sole.

Tutti i lineamenti del viso e del corpo dimostrano concentrazione, non desiderando ritirarsi davanti alla Sfinge invincibile. Lo sconfigge in un incontro di fieno. Un volto così vivace e luminoso dell'eroe entra in una lotta contrastante con l'aspetto impenetrabile della Sfinge di vetro, simile a una statua antica.





Sulla soglia dell'eternità Vincent Van Gogh


Guarda il video: Analisi dellopera Trasfigurazione di Raffaello speciale pasqua (Agosto 2022).