Dipinti

Descrizione di William Turner "Salon"

Descrizione di William Turner


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Turner è un artista britannico, impressionista e in parte romanziere, i cui dipinti tracciano spesso il tema dell'impotenza e dell'imperfezione dell'uomo, scritti senza amarezza o disprezzo, ma, al contrario, con amore sincero o ironia astuta.

Un uomo in mezzo al mondo è piccolo, un uomo non può fare quasi nulla quando i venti del cambiamento lo portano, come una piuma, da un evento all'altro. Ma rimane un uomo, una cosa in se stesso, una personalità, alla fine. Turner ha privilegiato il genere storico, i paesaggi e le scene di genere rare.

"Salon" è uno dei suoi rari dipinti, che raffigura persone non in natura, ma nel mondo che hanno creato per se stessi. Questo spiega lo stile in qualche modo insolito della pittura - rispetto ai paesaggi cristallini e fremente, il "Salon" è scritto deliberatamente rozzamente, vagamente, quindi è impossibile non distinguere un solo volto, puoi solo indovinare ombre vaghe in un ambiente vago. Una donna, distesa su una poltrona, con una faccia da pecora. Qualcuno che ricorda un tricheco, disteso sul divano.

Altre tre donne alla piccola tavola rotonda, tutte senza volto, tutte vaghe e sfocate. Le persone si abbandonano al relax e non parlano di nulla - e in questo sembrano sfocare, diventando noiose e vuote, senza distinguere caratteristiche e caratteristiche memorabili. Tutti loro, con le loro acconciature, con le loro mani irrequiete, con la loro mancanza di significato, sono stanchi di discorsi vuoti e coglioni stupidi. Tutti loro non capiscono perché sono venuti qui, ma nascondono diligentemente questo malinteso e fingono di essere assorbiti la sera.

Il "Salon" prende in giro fannulloni e chiacchieroni, mentre simpatizza con loro - la loro vita è così vuota che persino i loro volti non possono essere distinti. E quelli che domani escono dal salone non ricorderanno di cosa hanno parlato, di cosa hanno voluto, di cui hanno discusso. Tutto ciò non è importante e discusso solo per fingere in qualche modo che la vita abbia un senso.





Pittura New Moscow Pimenov


Guarda il video: LA ZATTERA DELLA MEDUSA, Théodore Géricault 1819 (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Lazzaro

    Penso che arriverai alla decisione corretta.

  2. Shagal

    Mi congratulo, questa eccellente idea è quasi necessaria

  3. Brandelis

    Scusa, il messaggio viene eliminato

  4. Menos

    Non ha equivalenti?

  5. Majdy

    Wow :) che grande!



Scrivi un messaggio