Dipinti

Descrizione del dipinto di Vasily Vereshchagin “in ostilità! Evviva Evviva! "

Descrizione del dipinto di Vasily Vereshchagin “in ostilità! Evviva Evviva!


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Pittura ad olio su tela.

Vereshchagin ha lasciato un contributo culturale inestimabile per il nostro stato. Il suo lavoro comprende decine di dipinti dedicati alla Russia e agli eventi in essa contenuti.

Il dipinto "Bayonet!" Evviva! Hooray!" è uno dei dipinti del ciclo capolavoro di Vereshchagin, dedicato alla guerra patriottica del 1812 con Napoleone. L'artista ha creato questo ciclo dal 1887 al 1995. Include venti dipinti. Rimanevano anche bozze e studi incompiuti. Vereshchagin ha dedicato molti anni della sua vita a lei, ha creato il lavoro fino alla sua morte e non l'ha finito fino alla fine.

Nel corso del lavoro, l'artista ha studiato in dettaglio tutti i fatti e i materiali storici relativi alla guerra con Napoleone. Ha diviso il ciclo in due parti. La prima parte includeva il tema "Napoleone in Russia". Descrive gli eventi della battaglia di Borodino alla transizione delle truppe francesi in inverno. La seconda parte descrive una guerra di guerriglia.

Quadro "Baionetta! Evviva! Hooray!" completa il ciclo. È dedicato alla vittoria e all'attacco delle truppe russe dell'esercito di Napoleone. La guerra è sull'orlo del completamento. Il nemico si sta ritirando. I francesi se ne andarono sulla strada di Smolensk. Hanno perso migliaia di soldati. L'esercito si sta ritirando, incapace di resistere al potere del popolo russo e al rigido clima russo. Diciassette pistole e uno stendardo furono persi nella battaglia. L'attacco rappresentato nella foto è scoppiato nella transizione a Red in ottobre. Il nemico è sconfitto. Evviva! Evviva! Evviva!

Vereshchagin ha dedicato la sua vita a questo ciclo per mostrare il potere e la forza dello spirito del nostro popolo, nonché per il fatto che la gente ha smesso di mettere Napoleone sul piedistallo. L'artista ha dato un contributo inestimabile non solo alla storia e alla pittura del nostro paese. Ha contribuito alla letteratura. Per creare i suoi dipinti, studiò tutti i luoghi di battaglia, i fatti storici e scrisse un libro molto serio sulla guerra del 1812.

Il dipinto è in deposito presso il Museo storico statale.





Foto di stagno invaso Polenov


Guarda il video: MINUETTO - racconto di Guy De Maupassant (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Jujas

    Parliamo, con me è cosa dire.

  2. Bemossed

    non potresti sbagliare?

  3. Makus

    Complimenti, che parole ti servono..., ottima idea

  4. List

    Un argomento utile

  5. Rylee

    Mi congratulo, quali parole necessarie ..., un'idea magnifica



Scrivi un messaggio