Dipinti

Descrizione della composizione scultorea di Francois Auguste Rodin "Le porte dell'inferno"

Descrizione della composizione scultorea di Francois Auguste Rodin



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Auguste Rene Roden - innovatore, scultore-impressionista. Per Rodin, è importante riprodurre sentimenti e impressioni nella scultura, riflettere il mondo reale, la sua variabilità e mobilità. Dopo aver ricevuto un ordine dal governo nel 1885 per la produzione delle porte del Museo di Stato francese, Roden iniziò a lavorare tre anni dopo, ma non lo finì mai. Le Porte dell'Inferno possono essere definite il lavoro di una vita, che oggi occupa un meritato posto nel Museo Rodin.

L'idea di Rodin straordinaria e non standard. Ha ammirato la “Divina Commedia” di Dante, che è riuscito a trasmettere la vita dopo la morte in una parola. Rodin mise il potere del pensiero e dell'abilità nella scultura, creando le uniche "Porte dell'Inferno". La composizione ha 108 figure, molte sono diventate sculture separate. La maggior parte delle figure nella composizione sono varianti di vizi umani che sicuramente staranno davanti alle porte dell'aldilà.

Nella parte centrale del cancello, vediamo il familiare "Pensatore", che guarda tristemente su e giù i peccatori che si fanno strada verso il cancello. Qui i vizi dell'umanità sono adulatori, stupratori, suicidi, prestatori di denaro. Ogni vizio ha il suo posto, non esiste una sola figura che non rechi un sigillo filosofico.

Rodin lavorò ai cancelli per ventisette anni, ma non li finì, perché la vita stessa forniva cibo per il lavoro. Ha costantemente ricombinato i pezzi, scambiati, integrati con nuovi sviluppi. Di conseguenza, il lavoro è stato lanciato solo dopo la morte dell'autore, in base all'ultima versione decomposta. Ma chi può dire che Rodin soddisferebbe l'opzione? La vita ha fatto una scelta per lui.

Le figure in bassorilievo mostrano la nuova tecnica dello scultore: l'emozionalità. È impossibile guardare indifferentemente un'opera che sembra vivere, respirare. "Gates of Hell" - affascina, causando molte emozioni: paura, sorpresa, ammirazione, incredulità - perché tutti appariranno mai prima di loro.





Turner Rain Steam e velocità


Guarda il video: Auguste Rodin: vita e opere in 10 punti (Agosto 2022).