Dipinti

Descrizione della scultura Walking Man di Alberto Giacometti

Descrizione della scultura Walking Man di Alberto Giacometti


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Walking man è una scultura ben nota, che ha trafitto con il suo significato profondo tutta l'arte del XX secolo. La paternità appartiene al geniale maestro, artista grafico, artista Alberto Giacometti (1901-1966). Un nuovo sguardo sull'esistenza di una persona comune, gli ha dato fama non solo nella sua nativa Svizzera, ma anche in altre famose capitali d'arte.

Questa scultura fu creata nel 1961 e divenne lo slancio per la creazione di opere successive di soggetti simili. L'altezza della statua raggiunge i 183 cm, è in bronzo, raffigura un uomo solitario, congelato a mezzo passo con le braccia aperte. L'aspetto è indicato in modo estremamente minimale: questa è una figura sottile, fragile, molto allungata. L'immagine della scultura è simbolica: eseguita in linea con i canoni dell'esistenzialismo, richiede un ritorno ai problemi di una persona semplice e vulnerabile. Una caratteristica distintiva del lavoro vale la pena notare i piedi enormi della figura, che si distinguono in modo significativo sullo sfondo di un corpo magro.

Essendo un grande umanista, Alberto Giacometti presenta così tutta l'essenza dell '"uomo che cammina": nonostante le difficoltà, una persona è in grado di fare un passo ulteriore, superandoli. Stando fermamente a terra, non ha paura di andare ostinatamente al suo obiettivo. Inoltre, l'autore si concentra ulteriormente sulle caratteristiche facciali della figura - a forma di punta, con uno sguardo penetrante, ispira speranza per l'attuazione di tutte le intenzioni.

La scultura è stata presentata al pubblico per la prima volta nel 1962 alla mostra d'arte internazionale a Venezia. È stata accolta con grande successo e ha dimostrato l'abilità unica dell'autore. Quest'opera divenne l'apice dell'opera di Alberto Giacometti, i suoi esperimenti con la forma e i simboli umani.

Ad oggi, l'uomo che cammina non ha perso il suo significato nell'arte contemporanea. Una vera battaglia è scoppiata attorno alla vendita di questo scultore nel febbraio 2010 in un'asta a Londra. La fortunata proprietaria era Lily Safra dal Brasile, che acquistò la statua per un ammontare impressionante di £ 65 milioni (oltre $ 104 milioni).





Pittura del simbolismo di Guernica


Guarda il video: Alberto Giacometti reveals. KENISMAN Hommage (Potrebbe 2022).