Dipinti

Descrizione del dipinto di Rembrandt Harmenszoon Van Rijn "Danae"

Descrizione del dipinto di Rembrandt Harmenszoon Van Rijn


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Il dipinto di Rembrandt Harmenszoon Van Rijn "Danae" (1636-1647) è straordinariamente diverso dall'arte minimalista moderna ed è familiare anche a coloro che non seguono il cambiamento degli stili artistici. Dipinta 400 anni fa, la tela colpisce in modo chiaro e pittoresco e afferma gli alti valori spirituali dell'epoca.

Il dipinto di Rembrandt è stato creato sulla base dei miti greci classici, ma la trama è fatta in elusione delle tradizioni. Nella parte centrale della foto, è raffigurata Danae - una donna dolce e nuda in attesa dell'arrivo del dio Zeus per concepire un figlio da lui.

La posa della donna chiarisce che Danae sta aspettando il suo amante. Si alza impazientemente per incontrare la sua amica, tendendo la mano e guardando verso la luce. Il suo corpo è perfetto, spiegato in modo chiaro e pittoresco. La pelle bianca come la neve è innescata da una luce divina così magistralmente scritta che crea l'illusione dell'illuminazione dall'interno. La completezza immaginativa e compositiva raggiunge il suo limite.

Il viso, le mani, il corpo sono oggetti di particolare attenzione per l'artista. Attraverso di loro si esprime l'essenza spirituale della personalità di Danai. L'eroina è altruista, il suo amore è puro e imparziale, è aperta. Inizialmente, la signora era simile alla moglie dell'artista, ma dopo la sua morte, Rembrandt la modificò in qualche modo, completando l'immagine con le caratteristiche della passione appena fatta. Ma i documenti hanno reso il viso più originale e diverso da chiunque. Il risultato è stato un ideale estetico dell'artista, che non smette mai di piacere allo spettatore.

L'entourage dell'immagine gioca su contrasti in bianco e nero. La profondità appare qui grazie al drappeggio sul letto, la figura di una cameriera, che scruta con avido interesse per la distanza. C'è un'opinione secondo cui l'aspetto della vecchia assomiglia all'artista stesso, a cui piaceva catturare se stesso negli eroi più inaspettati.

Un angelo sopra il letto rompe l'idillio con le sue mani legate e una smorfia piangente. È difficile dire perché l'artista abbia visto l'angelo così, forse conosce in anticipo l'esito degli eventi ed è triste di non poter cambiare nulla. Comunque sia, la "Danae" di Rembrandt piace all'umanità non per cento anni.





Michelangelo Pieta


Guarda il video: Ritratto dei Coniugi Arnolfini: Descrizione (Giugno 2022).


Commenti:

  1. Jerod

    L'eccellente domanda

  2. Nikinos

    Hmm ... anche quello succede.

  3. Kagasho

    Il sito è semplicemente fantastico, lo consiglierò a tutti quelli che conosco!

  4. Grozshura

    Hai torto. Sono sicuro. Posso dimostrarlo.



Scrivi un messaggio