Dipinti

Descrizione del dipinto di Ivan Aivazovsky "Storm"

Descrizione del dipinto di Ivan Aivazovsky


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Aivazovsky è un artista che ha apprezzato e amato il mare più di ogni altra cosa, il suo cantante, nei cui dipinti fa sempre da protagonista. Anche se le persone accadono improvvisamente a loro - dopo tutto, a volte le persone nuotano nel mare - la cosa principale è ancora, l'elemento che consuma tutto, rimanendo sempre più grande di qualsiasi persona.

"Storm" è un inno a questo particolare lato del mare. Il suo potere che consuma tutto, spazzando, distruggendo e allo stesso tempo indifferente. Un uomo uccide un uomo perché lo odia. Il mare uccide un uomo perché non lo nota, si gira leggermente sul suo letto sabbioso.

Una nave all'orizzonte si profila in un'ombra oscura. Sembra più un fantasma di un albero. Le vele sono rotte, l'albero deve essere crollato - le onde lo portano direttamente sulle rocce, senza pietà, sul punto di romperlo con una crepa infernale e un crepitio.

Una barca penzola in primo piano. I volti dei marinai non sono visibili, ma probabilmente sono disperati: remano dalle rocce, con tutte le loro forze, ma non possono combattere il mare. Presto saranno anche gettati sulla pietra, dove morirà - sia per un colpo che per fratture.

Allo stesso tempo, il mare rimane bellissimo. Sorprendente. Incantevole. Come una selvaggia bestia predatrice, affascina, le sue onde sono di colore simile al cielo, battono nella gabbia delle rive, ruggiscono, si divorano. Il punto luminoso estratto dalla luce da un improvviso divario tra le nuvole sembra essere un'isola salvifica del silenzio. Inconsciamente sembra che se i marinai riescono a nuotare al suo interno, la tempesta si ferma improvvisamente e possono tranquillamente nuotare fino alla riva e atterrare su di essa.

Tuttavia, questa è solo un'illusione, un'illusione visiva. Non importa quanto sia attraente il mare, non risparmierà nessuno di quelli che per caso si sono avvicinati ad esso nei minuti della sua rabbia.

Questa miscela, ammirazione e orrore, Aivazovsky ha trasmesso in modo molto accurato. Guardare la tempesta è come ricordare la morte. Fa più freddo allo stomaco.





Levitsky Pictures


Guarda il video: La Gioconda - Leonardo Da Vinci (Potrebbe 2022).