Dipinti

Descrizione dell'autoritratto di Anthony Van Dyck


Uno dei migliori dipinti dell'Ermitage, l'autoritratto di Van Dyck ci dimostra l'artista nella persona creativa e disinibita di una persona che fa un'impressione vivente di arte incarnata, un po 'ribelle, fuori dalla sequenza di immagini di tutti i giorni, ed è attraverso questo che è particolarmente attraente.

L'aspetto aristocratico è enfatizzato dal magistrale gioco di luce, che rende il pallore della pelle una dignità insita nell'incarnazione di una natura sottile, sensibile e quindi sensuale, emotivamente elevata e quindi profonda.

Capelli ricci, bagliore negli occhi, un sorriso incantato e distaccato, una postura ricettiva aperta al mondo e quindi ascoltando e parlando - questo dovrebbe apparire come un uomo musa che porta la sua visione unica al mondo. La scarsità della tavolozza dei colori utilizzata per l'immagine è compensata dall'abile differenza tra la chiarezza dell'illuminazione e la sfocatura delle linee della pelle, che crea un realistico crepuscolo del paesaggio.

Un tentativo da parte di un ritrattista di catturare veramente i tratti caratteristici di altre persone e di mostrare un'entità più profonda dell'apparenza per ritrarre la propria individualità nella sua percezione merita un'attenzione speciale, come uno specchio che cerca di riflettere se stesso e mostrare profondità, modestamente non trasformandosi in infinito solo dall'osservanza formale della decenza .

Un ritratto cerimoniale è il genere e la caratteristica principale di Van Dyck e Autoritratto porta l'assoluta essenza del suo talento, permettendo a un intenditore di vedere tutte le sottigliezze dell'abilità dell'artista su una tela.

Un colore speciale, vicino alla scuola veneziana, che ha reso l'artista uno dei più importanti ritrattisti del diciassettesimo secolo, è rappresentato in questo quadro nella sua essenza più pura. Ed è stato questo sapore, che ha dato un contributo significativo allo sviluppo della pittura inglese, che è diventato lo standard che si incarnava nelle tradizioni della scuola di ritratto inglese fondata da Van Dyck.





Composizione Kustodiev Ritratto di Chaliapin


Guarda il video: Fake or Fortune - SE2E3 - Anthony van Dyck (Gennaio 2022).